giovedì, Luglio 18, 2024
HomeTendenze e attualitàSalute e BenessereAnsia, addio! 10 mosse per sconfiggere il mostro

Ansia, addio! 10 mosse per sconfiggere il mostro

Da che cosa può dipendere l’ansia e come si può passare dall’ansia alla serenità con dieci semplici passi (e un sorriso sulle labbra)

L’ansia, nemico numero uno di molte persone, come un’ombra fastidiosa che ci segue ovunque, un’emozione universale che tutti noi abbiamo sperimentato almeno una volta nella vita.

Gli studiosi che l’hanno approfondita per primi, come Sigmund Freud e Carl Jung, hanno definito l’ansia come un’emozione spiacevole associata a una minaccia percepita o a un evento futuro incerto.

.

L’ansia può manifestarsi in molti modi diversi, come la preoccupazione eccessiva, l’irrequietezza, la difficoltà a concentrarsi e la tensione muscolare. Ma non temiamo, non siamo qui per far sentire male nessuno, anzi, siamo qui per aiutare chiunque a sconfiggere questo mostro, con dieci mosse semplici e divertenti.

Perché le persone si fanno prendere dall’ansia? Prima di indicare le mosse vincenti, cerchiamo di capire da che cosa può nascere l’ansia. Vediamone le cause principali. 

  • L’eredità genetica. Se i genitori sono state persone ansiose, ci sono buone possibilità di esserlo. È come se l’ansia fosse un regalo del compleanno che non abbiamo voluto, ma che comunque abbiamo ricevuto.
  • Gli eventi stressanti. Se la nostra vita è un po’ come un film di Rambo con pericoli sempre in agguato o esplosioni ovunque, allora è probabile che svilupperemo un po’ di ansia.
  • I traumi passati. Se abbiamo vissuto un’esperienza traumatica è possibile che si manifestino episodi d’ansia.
  • I fattori ambientali. Se viviamo in un ambiente stressante, come, ad esempio, una città rumorosa o un posto di lavoro stressante, è probabile che questo contribuisca alla nostra ansia.

.

In sostanza, l’ansia potrebbe essere considerata come un puzzle: ci sono molti pezzi che devono essere messi insieme per capire perché qualcuno ne soffre. È una combinazione di fattori, proprio come nella vita: una combinazione di geni, traumi, eventi stressanti e fattori ambientali. Alcune persone possono essere più predisposte a sviluppare ansia a causa di una combinazione di questi fattori, proprio come alcune persone sono più predisposte a prendere il raffreddore rispetto ad altre.

In situazioni difficili, l’ansia può diventare così intensa da rendere difficile concentrarsi e prendere decisioni. Ma ora, come promesso, vediamo le mosse per dissiparla. Fortunatamente, ci sono effettivamente alcune azioni da compiere per allontanare l’ansia in poco tempo. Eccoli!

  1. Respirare profondamente. La respirazione profonda è una tecnica semplice, ma molto efficace per gestire l’ansia. Consiste nel respirare lentamente e in modo controllato, inspirando attraverso il naso ed espirando attraverso la bocca. Aiuta a rilassare i muscoli e a calmare la mente, in quanto aumenta l’ossigeno nel sangue e riduce la frequenza cardiaca. In situazioni di ansia, proviamo a chiudere gli occhi e a concentrarci, inspirando per contare fino a 4, trattenendo il respiro per contare fino a 7 e poi espirando per contare fino a 8. Ripetere questa tecnica per alcuni minuti può aiutare a ridurre l’ansia.
  2. Fare una passeggiata all’aria aperta. Può aiutare a migliorare l’umore e a ridurre lo stress. Consente di distogliere la mente dai problemi e di godere della bellezza della natura. Il movimento fisico aumenta la produzione di endorfine, sostanze chimiche del cervello che migliorano l’umore. Anche la luce del sole è importante per la salute, in quanto aiuta a regolare i ritmi circadiani e a migliorare l’umore.
  3. Ascoltare della musica rilassante. Può aiutare a calmare i pensieri e a ridurre la tensione muscolare. La musica ha un effetto calmante sul sistema nervoso e può aiutare a creare un ambiente più rilassante e tranquillo. Scegliamo la musica che ci piace di più e ascoltiamola mentre ci concentriamo sulla respirazione profonda.
  4. Fare una pausa dal lavoro o dallo studio. Staccare la spina può aiutare a riposare la mente e a riprendere le attività con maggiore energia e concentrazione. Quando ci sentiamo stressati o ansiosi, è facile cadere in una sorta di “modalità di sopravvivenza” in cui diventa difficile concentrarsi e prendere decisioni.

.

  1. Praticare la meditazione o lo yoga. Sono tecniche antiche che possono aiutare a calmare la mente e a rilassare i muscoli, attraverso la concentrazione sulla respirazione e i movimenti lenti e controllati. La meditazione può aiutare a ridurre i pensieri negativi e a raggiungere una maggiore consapevolezza di sé. Lo yoga, invece, combina la meditazione con esercizi fisici, che aiutano a migliorare la flessibilità, la forza e l’equilibrio. (leggi qui un articolo sullo yoga)
  2. Parlare con un amico o un familiare. Condividere i propri pensieri e le proprie preoccupazioni con qualcuno di cui ci si fida può aiutare a sentirsi meno soli e a trovare una soluzione ai problemi. A volte, parlare dei propri problemi può aiutare a chiarirli e a trovare una prospettiva differente. Inoltre, il supporto sociale è fondamentale per la salute mentale e può aiutare a ridurre l’ansia e lo stress.
  3. Scrivere i propri pensieri e le proprie preoccupazioni: Aiuta a mettere le cose in prospettiva e a trovare una soluzione ai problemi. La scrittura può essere uno sfogo per le emozioni e può aiutare a organizzare i pensieri. Inoltre la scrittura può essere un modo per elaborare le emozioni e per comprendere meglio se stessi.
  4. Fare un’attività che piace. É utile a distogliere la mente dai problemi e a migliorare l’umore. Dalla lettura di un libro, alla pittura, alla cucina. L’importante è che sia qualcosa che ci piace e che ci fa sentire bene.
  5. Fare un bagno caldo o una doccia calda. Il calore può aiutare a rilassare i muscoli e a calmare la mente, dilata i vasi sanguigni e aumenta la circolazione. Questo può aiutare a creare un ambiente rilassante e sereno.
  6. Cercare aiuto professionale. Dulcis in fundo, se i sintomi di ansia persistono e interferiscono con la vita quotidiana, potrebbe essere utile cercare aiuto professionale. Un terapeuta o uno psicologo possono aiutare a comprendere le cause dell’ansia e a trovare modi efficaci per gestirla. La terapia ci può aiutare a identificare e gestire i pensieri e le emozioni negative che contribuiscono all’ansia. Un professionista può anche insegnare specifiche tecniche di rilassamento e gestione dello stress.

In alcuni casi, può essere utile – ahinoi! – assumere farmaci ansiolitici, sotto controllo medico, per aiutare a gestire i sintomi dell’ansia in modo più efficace. Tuttavia, è importante notare che i farmaci devono essere utilizzati solo come ultima risorsa e in combinazione con la terapia, per ottenere i migliori risultati.

.

Gestire l’ansia può essere equivale a cercare di addomesticare un leone selvatico: può essere difficile ma non impossibile. Con le giuste tecniche e strategie, si può recuperare la serenità e vivere una vita più equilibrata. Quindi, non esitiamo a provare qualcuna di queste dieci mosse per gestire l’ansia e vedere cosa funziona meglio per noi.

E ricordiamo sempre di prenderci cura di noi stessi, perché quando siamo felici e sereni, tutto intorno a noi sembra migliore.

Ti consiglio, inoltre, la lettura di questo testo!

Federica Abbatemarco
Federica Abbatemarco
Ex atleta professionista di nuoto che ha deciso di dedicarsi alla formazione e all'educazione nell'ambito della salute e del benessere. Federica ha studiato nutrizione, psicologia e yoga e condivide le sue conoscenze con i suoi lettori. È un'amante della natura e della vita all'aria aperta e crede che la migliore cura per il corpo e per la mente sia la connessione con la natura e la pratica di uno stile di vita sano. Madre di due bimbi impertinenti.

Altri articoli dallo stesso Autore

Il metodo Mezieres e l’importanza della postura

Scopriamo insieme il metodo innovativo per migliorare la postura Il metodo Mezieres è un sistema di cura del corpo e della postura sviluppato dalla fisioterapista...

La nebbia mentale e il cammino per sbarazzarsene

Cinque consigli utili a recuperare il controllo della tua mente Hai mai provato a cercare le chiavi di casa in mezzo a una fitta nebbia?...

Cinque piccoli trucchi per dormire bene

La perfetta routine serale per migliorare la qualità del sonno Quando ci si sente sempre stanchi, irascibili e stressati, è probabile che il nostro sonno...

Cattive abitudini: quando la routine diventa un incubo

Scopriamo come abbandonare le cattive abitudini per diventare la versione migliore di noi stessi Le abitudini sono il pilastro su cui poggia la nostra routine...

Most Popular

Recent Comments