giovedì, Luglio 18, 2024
HomeArti performativeGlossario del gaming: generi e sottogeneri

Glossario del gaming: generi e sottogeneri

Un semplice vademecum per orientarsi tra acronimi e inglesismi

Non è insolito, nonostante l’apprezzamento, sentirsi sopraffatti dalla vasta, particolareggiata e non sempre intuitiva terminologia utilizzata nel mondo del gaming.

Se questo è il vostro caso, qui troverete una prima infarinatura sui concetti principali, utile per districarsi nel sottobosco del vocabolario videoludico.

Open World

Open World è un termine che fa riferimento ad un gioco in cui si può esplorare un mondo virtuale aperto, senza limitazioni di tempo o di spazio. Un buon Open World è vasto e pieno di luoghi e oggetti da scoprire, con la possibilità di affrontare missioni secondarie slegate dalla trama principale, liberi da binari prestabiliti.

Un genere reso popolare da giochi come la saga The Elder Scrolls e il pluriacclamato Zelda: Breath of the Wild.

Glossario del gaming: generi e sottogeneri
The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Sandbox

In un gioco sandbox, si ha la libertà di esplorare e interagire con un mondo dinamico, spesso senza un obiettivo specifico da raggiungere, con la possibilità di sfruttare strumenti per la creazione e la modifica di elementi nel mondo di gioco. Un esempio emblematico di sandbox è Minecraft.

La differenza con gli Open World risiede nel grado di interazione e influenza concessa al giocatore sul mondo circostante. Tuttavia, i due termini non si escludono a vicenda, dando spesso vita ai Sandbox Open World.

Platform

Nei Platform il personaggio deve saltare da piattaforma in piattaforma per avanzare attraverso i livelli. Essendo uno dei generi più vecchi, in passato questi livelli erano bidimensionali. Al giorno d’oggi la bidimensionalità è per lo più di una scelta stilistica e non una necessità. L’emblema del Platform è uno dei giochi più famosi di sempre: Super Mario.

Roguelike/Roguelite

I giochi roguelike, dal gioco “genitore” Rogue, sono caratterizzati da dungeon generati casualmente man mano che si procede. Spesso profondi e pericolosi, il fallimento può significare la perdita di tutti i progressi fatti fino a quel momento, tramite una meccanica definita “permadeath”, ovvero “morte permanente”. Un buon esempio è The Binding of Isaac.

I roguelite, d’altra parte, prendono ispirazione dai roguelike, ma spesso hanno una morte permanente meno severa, se non assente. Presentano un minimo di progressione attraverso le varie partite, dopo le quali il giocatore mantiene alcune delle abilità o degli oggetti ottenuti in precedenza, come avviene in Hades.

RPG (Role-Playing Game)

Negli RPG, i giocatori assumono il controllo di un personaggio e sono in grado di influenzare direttamente la trama. Il personaggio può essere personalizzato, si guadagnano punti esperienza e salendo di livello si acquisiscono nuove abilità specifiche per la propria classe. Questi di seguito, sono solo alcuni tra i numerosi sottogeneri esistenti:

  1. Action RPG (ARPG) – in cui l’accento è posto sull’azione e sul combattimento in tempo reale
  2. Tactical RPG (TRPG) – che enfatizza la strategia e la pianificazione tattica delle azioni durante il gioco;
  3. JRPG – un sottogenere di giochi di ruolo sviluppati in Giappone, la cui caratteristica principale è il combattimento a turni
  4. Western RPG – in cui ci si concentra sulla creazione di un personaggio personalizzato e sulla possibilità di scegliere il proprio percorso di gioco attraverso le decisioni prese dal giocatore;
  5. CRPG – abbreviazione di Computer RPG, che si riferisce ai giochi di ruolo sviluppati specificamente per computer.

Disco Elysium, Dragon Age, Fallout, Final Fantasy, sono nomi che grattano solo la superficie di un genere così ampio.

Hack’n’slash

Il termine definisce un genere di giochi incentrati sull’azione, la lotta e il combattimento corpo a corpo, spesso contro numerose orde di nemici. Questi giochi tendono ad avere una meccanica di gioco semplice, ma frenetica e altamente gratificante, un po’ come nella saga di God of War!

Glossario del gaming: generi e sottogeneri

Stealth

Con Stealth ci si riferisce a giochi in cui l’obiettivo principale è evitare i nemici anziché combatterli direttamente. Richiedono di muoversi silenziosamente, nascondersi, usare abilità di mimetizzazione o di sabotaggio per evitare i nemici. In alcuni giochi Stealth, un solo attacco nemico può uccidere il giocatore, rendendo la furtività l’unica opzione per completare il gioco. Il gioco Stealth per eccellenza è Metal Gear Solid, ma spesso si presenta in combinazione con altri generi.

Survival

I giochi Survival, come Don’t Starve e Rust, sono caratterizzati da un gameplay che mette alla prova la capacità del giocatore di sopravvivere in un ambiente ostile e pericoloso. Per progredire, bisogna saper gestire la scarsità di risorse come cibo, acqua, ripari, munizioni e medicine.

Point-and-click

Il genere Punta-e-clicca è piuttosto auto esplicativo. Il giocatore interagisce con l’ambiente di gioco cliccando sullo schermo con il mouse, e solitamente è richiesto di raccogliere oggetti, risolvere enigmi e dialogare con i personaggi del gioco. La perla più recente è Pentiment, gioco le cui atmosfere richiamano Il Nome della Rosa.

FPS (First-person shooter) / TPS (Third-person shooter)

I giochi FPS e TPS si concentrano sulla riproduzione di battaglie con armi da fuoco. La principale differenza tra i due è la visuale: nei giochi FPS, il giocatore controlla il personaggio attraverso gli occhi del personaggio stesso, come in Call Of Duty, mentre, nei giochi TPS quali i Tomb Raider, questo è visibile sullo schermo.

Glossario del gaming: generi e sottogeneri
Lara Croft, dalla serie Tomb Rider

RTS (Real-Time Strategy):

L’RTS è un genere di gioco in cui i giocatori controllano un esercito, una fortezza o una città e devono pianificare la strategia di attacco e difesa in tempo reale. Bisogna raccogliere risorse, costruire edifici e addestrare unità per combattere il nemico. Se il genere vi stuzzica, consiglio Age of Empires o Stronghold.

MOBA (Multiplayer online battle arena):

I giochi MOBA sono caratterizzati dalla competizione tra due squadre di giocatori, ognuno dei quali controlla un personaggio con abilità uniche, che sale di livello durante il corso della partita. Lo scopo del gioco è distruggere la base avversaria, stando ben attenti a difendere la propria. Tra i giochi MOBA più blasonati troviamo League of Legends e Dota 2.

MMO (Massively Multiplayer Online)

Il MMO è un genere in cui un grande numero di giocatori interagisce in un mondo di gioco virtuale. La giocabilità è praticamente infinita, dal momento che è sempre possibile svolgere missioni, combattere mostri e altri giocatori, commerciare oggetti e collezionare quelli più rari. La peculiarità rimane sicuramente quella di poter formare un gruppo – in gergo “party” – con altri giocatori per poter affrontare le avventure più difficili. L’MMO più longevo e più importante nella storia dei videogiochi è il famosissimo World of Warcraft.

Battle Royale:

Il Battle Royale è una modalità di gioco in cui un gran numero di utenti si sfida in un tutti contro tutti, fino a decretare un solo vincitore. Solitamente, i giocatori iniziano senza armi e dovranno cercare le risorse necessarie per sopravvivere.

Fortnite, PlayerUnknown’s Battlegrounds (PUBG), Apex Legends, sono tra i Battle Royale più famosi, nonché tra i giochi competitivi più giocati nel panorama videoludico.

Mentre MOBA e MMO si concentrano sulla cooperazione tra i giocatori in un’arena virtuale, i Battle Royale si focalizzano sulla sopravvivenza individuale e sullo scontro diretto tra i giocatori.

In conclusione

Al netto di tante informazioni, la cosa importante da tenere presente è evitare di ragionare a compartimenti stagni. Troverete spesso, infatti, questi termini in correlazione tra di loro nella descrizione dei videogiochi che vi interessano, ma ora avete gli strumenti basilari per navigare in questo mare magnum.  

Maurizio Carucci
Maurizio Carucci
Studente in Lingue e Culture inglese e cinese all'Orientale di Napoli. Lo appassiona tutto ciò che è narrativa e ha contribuito alla pubblicazione di un libro sulla storia e la cultura della sua città. Studia il passato, immagina il futuro e si dimentica il presente.

Altri articoli dallo stesso Autore

Videogiochi e salute mentale

Cinque toccanti viaggi che rendono giustizia ad un tema spesso trascurato Tutti siamo consapevoli di come i videogiochi siano capaci di servirsi di immagini e...

The Last of Us: il gioco vale ancora la candela?

Sull’onda di un secondo remake per PlayStation5, e poi di una serie TV, il gioco simbolo di un decennio sta vivendo un ritorno di...

Hogwarts Legacy: una recensione

Cosa funziona e cosa no nel nuovo gioco ambientato nell’universo di Harry Potter Tra annunci, spifferi e indiscrezioni, Hogwarts Legacy è stato uno dei videogiochi...

Singleplayer vs Multiplayer: quale futuro per il gaming?

Ora che anche Sony ha annunciato di avere in cantiere 10 giochi "Games as a Service" da pubblicare entro il 2026, il vento pare...

Most Popular

Recent Comments