lunedì, Giugno 17, 2024
HomeStile di vitaCostume e societàMusicisti e artisti, tutti avvisati: la Gas è in giro da...

Musicisti e artisti, tutti avvisati: la Gas è in giro da molti anni e potrebbe colpire chiunque

La Gas è una malattia che ti fa sentire come se il tuo attuale set di strumenti non fosse mai abbastanza, e ti spinge a continuare a comprarne di nuovi, anche se non ne hai davvero bisogno

Siamo tutti colpevoli di esserne stati colpiti almeno una volta nella vita: la tentazione di acquistare l’ultimo attrezzo alla moda, il nuovo giocattolo tecnologico o l’ultima attrezzatura sportiva è troppo forte per resistere. Ma quando la passione per l’acquisto di attrezzature diventa un’ossessione, è il momento di preoccuparsi.

La GAS, o sindrome dell’acquisizione dell’attrezzatura, è una malattia mentale che colpisce molte persone. I sintomi includono una costante voglia di acquistare nuove attrezzature, un’ossessione per la ricerca di nuovi articoli e una profonda insoddisfazione per quello che si ha già.

.

Il termine, in inglese Gear Acquisition Syndrome, è stato coniato nel 1998 dal musicista e giornalista americano Dan Erlewine, che, in un articolo sulla rivista Guitar Player, l’ha descritta come una condizione in cui “una persona sente l’esigenza di continuamente acquistare nuovi strumenti o attrezzature, spesso nonostante non ne abbia bisogno o non ne faccia uso”.

Per molti, la GAS inizia con un’innocua ricerca di attrezzature per un hobby o un’attività sportiva. Si inizia a guardare online per cercare di capire quali siano le ultime tendenze o le migliori offerte. Ma prima che ci si renda conto, si è trasformata in una vera e propria ossessione.

Gli amanti della fotografia sono tra quelli più colpiti dalla sindrome, con la tentazione costante di acquistare nuove lenti, fotocamere o accessori per migliorare le proprie abilità fotografiche. Anche gli appassionati di ciclismo o escursionismo sono facilmente colpiti dalla GAS, con la necessità di acquistare sempre nuovi caschi, biciclette o zaini.

.

Ma la GAS non colpisce solo gli appassionati di hobby o sport. Anche i professionisti possono essere vittime della sindrome, con la necessità di avere sempre l’attrezzatura più recente e migliore per il loro lavoro.

La GAS può avere un impatto negativo sulla vita di una persona, causando stress e problemi finanziari. È importante rendersi conto che avere l’attrezzatura migliore non significa necessariamente essere migliori in quello che si fa. A volte, è importante concentrarsi sull’utilizzo e l’apprendimento dell’attrezzatura che si ha già, invece di cedere alla tentazione di acquistarne sempre di nuove.

Se ci si sente colpiti dalla GAS, si deve pensare che il disagio è molto frequente. Ma con la consapevolezza e l’auto-riflessione, si può imparare a controllare l’ossessione e trovare il giusto equilibrio tra la passione per l’acquisto di attrezzature e la vita equilibrata.

Ecco, dunque, alcuni consigli per gestire la GAS:

  1. Stabilire un budget: impostare un limite riguardante le spese per l’attrezzatura e cercare di rispettarlo.
  2. Fare un inventario: creare un elenco di tutte le attrezzature che si posseggono e valutare se davvero ne hai bisogno di più.
  3. Chiedere consigli: parlare con altri appassionati del proprio hobby o professione e chiedere loro quali attrezzature consigliano.
  4. Fare ricerche: prima di effettuare un acquisto, informarsi bene su quello che serve, confrontare prezzi e recensioni e valutare se ne vale davvero la pena.
  5. Divertirsi: ricordare che alla fine, l’acquisto di attrezzature dovrebbe essere fatto per divertirsi divertimento e non solo per soddisfare un’ossessione.

Con questi semplici consigli, si può imparare a controllare l’ossessione per l’acquisto di attrezzature e trovare il giusto equilibrio tra la passione e la vita equilibrata. In ogni caso, è importante non dimenticare che l’acquisto di attrezzature non è fine a se stesso, ma un mezzo per sviluppare le proprie passioni o per lavorare al meglio.

Il mondo delle chitarre è uno dei campi in cui la GAS è particolarmente diffusa. Gli appassionati di questo strumento spesso si trovano a desiderare sempre nuove chitarre, amplificatori o accessori per migliorare il loro suono o per avere la chitarra perfetta per ogni situazione. (qui un articolo su Leo Fender, il genio della Telecaster)

.

Il desiderio di avere una collezione di chitarre è comprensibile, dato che ogni chitarra ha un suono unico e può essere utilizzata in modi diversi. Ad esempio, una chitarra acustica (qui trovi la mia preferita) è ideale per suonare in un contesto acustico, mentre una chitarra elettrica (anche questa tra le mie preferite) è più adatta per suonare in un contesto rock o metal. Inoltre, il fascino delle chitarre vintage (come questa) o personalizzate può essere molto allettante per gli appassionati.

Per evitare di cadere in questa trappola della GAS, è importante avere una buona comprensione di ciò di cui si ha veramente bisogno per il proprio suono e per i propri obiettivi artistici. Anziché acquistare continuamente nuove chitarre, è possibile concentrarsi sull’acquisto di attrezzature che possono migliorare il suono di quella che si ha già, come pedali effetto, corde nuove o un amplificatore di qualità.

.

Inoltre, è importante ricordare che la chitarra non è solo un attrezzo, ma un mezzo per esprimere la propria creatività e passione. Invece di concentrarsi sull’acquisto di chitarre, è importante concentrarsi sull’esercizio e sullo sviluppo delle proprie abilità sulla chitarra che già si possiede.

Va detto che il mondo delle chitarre ha una forte cultura del “gearhead” o appassionati di attrezzature, in cui molte persone si sentono obbligate a avere una vasta collezione di chitarre e attrezzature per dimostrare il proprio livello di conoscenza e appartenenza alla comunità. Questo può creare una pressione sociale per gli appassionati di chitarra ad acquistare continuamente nuove attrezzature per apparire alla moda e con un alto livello di conoscenza.

.

Inoltre, il mondo delle chitarre ha una lunga tradizione di artigianato e di customizzazione, rendendo possibile a molti chitarristi di avere strumenti unici, personalizzati e spesso con un elevato valore economico. Questo porta a molti appassionati di chitarra a voler avere una collezione di chitarre con caratteristiche uniche e speciali, e questo può diventare una fonte di orgoglio e motivazione per l’acquisto.

Infine, la continua evoluzione tecnologica delle chitarre, amplificatori e accessori, rende molto facile a molti chitarristi di essere continuamente allettati dalle nuove funzionalità e potenzialità di questi strumenti.

Non ci sono dati precisi su quanti musicisti o artisti siano affetti dalla GAS, ma è un fenomeno comune tra le persone che lavorano in campo musicale o artistico. Molti musicisti famosi, come Eddie Van Halen, Joe Bonamassa e Stevie Ray Vaughan, sono stati notati per la loro tendenza ad acquistare numerosi strumenti.

.

Non esiste una cura specifica per la sindrome GAS, poiché si tratta di una tendenza comportamentale piuttosto che di una malattia. Tuttavia, alcune strategie possono aiutare a gestire questa tendenza, come la pianificazione delle spese, la valutazione delle esigenze effettive e l’uso consapevole della propria attrezzatura.

In generale, la GAS nel mondo delle chitarre può essere una situazione complessa poiché l’attrazione per gli strumenti musicali va oltre l’aspetto pratico e si accompagna con emozioni, passioni, desideri artistici e sociali. È importante, come sempre, essere coscienti del proprio desiderio di acquisto e di tenere un equilibrio tra le esigenze pratiche e le emozioni.

Gianni Zani
Gianni Zani
Grande appassionato di musica, trascorre gran parte del suo tempo a suonare la batteria e a raccogliere vinili realizzando una collezione di tutto pregio. Ha trascorso tre anni in America tra New York e Boston, lavorando in un negozio di dischi e imparando molto su diverse epoche e generi musicali. Che cosa ne sarebbe di lui senza la musica? È un interrogativo che si pone continuamente ma teme che non riuscirà mai a darsi una risposta.

Altri articoli dallo stesso Autore

Vita da ribelli: le 5 icone che hanno cambiato lo showbiz

I personaggi controversi che hanno riscritto le regole dell'industria dell'intrattenimento Se c'è una cosa che lo showbiz ci ha insegnato è che ci sono sempre...

Chi lo sapeva che David Bowie è stato anche un pittore?

Dalla musica al cinema, dalla pittura alla fotografia: lastraordinaria carriera artistica di uno degli artisti più influenti del nostro tempo David Bowie è stato uno...

Il futuro della musica

Quali cambiamenti potremmo aspettarci dal futuro della musica? La musica è una forma di arte che ha accompagnato l'uomo sin dai tempi più antichi, e...

I peggiori concerti di sempre

Quando un'esibizione fa la storia...per il motivo sbagliato! Ha mai assistito ad un concerto che si è rivelato un totale flop? Ti sei mai trovato...

Most Popular

Recent Comments